Inquietante femminile da Lilith alla femme fatale, L’. La stirpe della grande madre

La nascita della figura femminile, intesa come mito fondante, è materia controversa: se è vero che nelle grandi religioni monoteiste il mito della creazione è attribuito ad una figura del creatore essenzialmente maschile, è altrettanto vero che in civiltà più arcaiche troviamo spesso una divinità femminile, la Grande Madre legata indissolubilmente alla terra e ai cicli naturali che è stata poi “detronizzata” dalla filosofia greca e dalla tradizione giudaico-cristiana.
Valentini affonda le radici della sua ricerca nella tradizioni pagane attraverso un’attenta lettura del pensiero filosofico e teologico, ripercorrendo le tappe dell’inquietante femminile e ci porta a conoscere, con la consueta capacità divulgativa, divinità seducenti e terribili come Lilith, pericolose come la donna-serpente o enigmatiche come Fata Morgana.

384 pagine

Informazioni aggiuntive