Aleister Crowley la Bestia 666

La biografia definitiva della Grande Bestia.

Crowley ebbe un notevole impatto in quella “rinascita della magia” che ha avuto luogo a partire dalla seconda metà del Novecento e che si è sviluppata dando luogo a correnti culturali che influiscono sulla vita quotidiana, a partire dall’immaginario incarnato nella letteratura, nel cinema, nelle espressioni del computer, nelle mode. Il merito dottrinario fondamentale di Crowley è l’aver saputo riprendere in mano e ristrutturare, adattandole alla sensibilità contemporanea, ma senza tradirle, le antiche e semi-dimenticate tradizioni magiche fondamentali: quella occidentale incarnata dall’insegnamento della Golden Dawn – la famosa società segreta britannica – e quella orientale riportata alla luce dall’Ordo Templi Orientis che si ispirava alle dottrine tantriche della “mano sinistra”, fondate sull’uso magico del sesso. Sulla base di queste esperienze, e di altre raccolte dalla sua erudizione magica senza eguali, Crowley seppe elaborare un proprio sistema originale, la dottrina di Thelema, la cui coerenza e suggestione sono tali da licitare anche negli scettici il sospetto che esso sia – come egli sosteneva frutto di diretta ispirazione divina.

Questa è l’edizione definitiva, alla cui stesura Symonds ha atteso per anni, e che rispetto alle precedenti vede l’apporto di una gran mole di materiali nuovi e inediti, documentazioni venute alla luce nel corso degli anni, testimonianze riemerse dal gorgo del tempo.

608 pagine, grande fotrmato

Informazioni aggiuntive