Estetica del metallaro, L’ (Là fuori ci sono solo mostri)

Perchè ciò che genericamente vine definito ‘metallo pesante’ riesce a condizionare la vita di milioni di ascoltatori in tutto il mondo? Perchè l’immaginario legato a questo genere è ossessionato da temi quali, ad esempio,la morte e l’apocalisse? Perchè gruppi come Slayer, Metallica, Sepoltura danno una rappresentazione del mondro estrema e irrazionale ma anche ambiguamente in sintonia con lo spirito del nostro tempo? Per rispondere a queste domande il distacco del critico musicale o gli strumenti del sociologo non sono pù sufficienti: bisogna compromettersi, sporcarsi, amare la ‘ musica per paranoici che hanno appena scoperto un libro di cosmologia’. Senza soffermarsi sulle caratteristiche dei singoli gruppi, ma esplorando di volta in volta estetica, psicologia e desideri dell’universo metallaro. Luca signorelli co-dirige la rivista specializzata ‘Metal Hammer’.

Luca Signorelli, Là fuori ci sono solo mostri, Theoria, pag.151, 1997

Informazioni aggiuntive