Sull’eclettismo di Luigi Comencini

“Lo stile di Comencini era anche graffiante e sorprendente, mantenendo sempre al contempo uno sguardo molto personale: venendo al tema del saggio di Ticozzi, questo consente di notare come nell’eclettismo di Comencini – un artigiano che ha lavorato su diversi materiali e generi cinematografici, come amava definirsi – ci sia tuttavia una visione del mondo che è davvero riconoscibile e personale.” (dalla prefazione di Giulio Manfredonia)

Informazioni aggiuntive