Godzilla (romanzo)

La Seconda Guerra Mondiale si è conclusa da pochi anni, e il Giappone sta uscendo dal difficile periodo che lo ha reso la prima vittima della storia di un duplice bombardamento atomico. Dall’Oceano, sta però per giungere nel paese del Sol Levante una nuova minaccia generata degli stessi test nucleari che, nonostante le recenti tragedie di Hiroshima e Nagasaki, le nazioni continuano a condurre con cieca e folle determinazione. Le esplosioni e le radiazioni hanno risvegliato, orribilmente mutato e poi potenziato una creatura che dormiva negli abissi dall’antichità, e che ora, dopo aver causato carestie e devastazioni nelle isole al largo, si dirige minacciosa verso Tokyo. Una furia immensa e bestiale, una divinità antidiluviana e una maledizione, che un’antica leggenda di pescatori chiamava con timore reverenziale “Gojira”, e che il mondo imparerà a temere col nome di Godzilla…

Per la prima volta in Occidente, il romanzo originale del capostipite nipponico dei film di mostri giganti (scritto nel 1955 da Shigeru Kayama, autore anche della sceneggiatura del film di IshiroHonda), trasposto ininterrottamente al cinema per molti decenni da maestri indiscussi della regia come Ishiro Honda (1953), Roland Emmerich (1998), Gareth Edwards (2014) e Hideaki Anno (2016), e che ha ispirato la serie di film d’animazione del 2018 distribuita da Netflix.

 

 

Informazioni aggiuntive