Guida al cinema horror – Dalle origini del genere agli anni Settanta

Un ritorno alle origini, una riscoperta del cinema horror dei primordi, attraverso l’analisi di stili, storie, temi e personaggi di un genere ancora fecondo e seguitissimo da ogni generazione di spettatori alla ricerca dell’incubo “innocuo”, dello spavento catartico, della paura senza un effettivo rischio personale, quella pulsione che, come evidenziava lo scrittore H.P. Lovecraft, “ci fa sentire veramente vivi”. Un viaggio nei meandri dell’orrore alla scoperta delle “gemme” del passato, di figure iconiche come Dracula, Frankenstein, l’Uomo Lupo, il dottor Jekyll, la Mummia, la Casa Infestata, i fantasmi e gli scienziati folli; ritroveremo le star del genere, come Conrad Veidt, Bela Lugosi, Boris Karloff, Lon Chaney (senior e junior), John Carradine, Peter Lorre, Vincent Price, Peter Cushing, Christopher Lee e Barbara Steele; ripercorreremo le vicende così raccontate da registi visionari come Paul Wegener, Henrik Galeen, Friedrich W. Murnau, Tod Browning, James Whale, Roger Corman, Terence Fisher, Mario Bava, Riccardo Freda e molti altri… Un articolato racconto della paura in celluloide dai suoi primordi sino alla rivoluzione del New Horror; dall’epoca del muto e del contrastato bianco e nero delle produzioni Universal e rko fino ai sanguigni cromatismi dell’aip e della Hammer, le celebri case di produzione che più di altre legarono la loro fama al genere horror. Un’esperienza per mettere alla prova il nostro coraggio e la nostra volontà di fronteggiare.

480 pagine

Informazioni aggiuntive