Ai confini della realtà – Cinquant’anni di telefilm americani

 25,00

Solo 1 pezzi disponibili

Categoria:
Collezionismo

Scrive Diego Del Pozzo nelle prime pagine di questo volume: «Azione pura quasi scarnificata, ritmi che non lasciano riprendere fiato, narrazione frazionata in episodi conseguenti tra loro o chiusi ciascuno in sé, abilità nel rendere sempre imperdibile il successivo appuntamento: sono queste le caratteristiche principali dei telefilm, i prodotti di fiction seriale catodica capaci – più e meglio degli altri tipi di show televisivi – di avvincere gli spettatori e trattenerli davanti al piccolo schermo, riuscendo a entrare addirittura nel ciclo stesso delle loro (nostre) esistenze quotidiane (potere della serialità!). I telefilm più amati e conosciuti, quelli dalla qualità media più elevata produttivamente e artisticamente, arrivano senza dubbio dagli Stati Uniti; e, dagli anni ’50 a oggi, hanno conquistato i palinsesti televisivi di tutto il mondo, proiettando i valori dell’american way of life nelle coscienze di miliardi di uomini e donne, in modo ben più insinuante ed efficace di quanto non sia riuscito a fare il cinema hollywoodiano. Serie televisive “commerciali” come, per esempio, ‘Ai confini della realtà’, ‘Star Trek’ o ‘X-Files’ dicono molto di più – e lo dicono in modo più chiaro – sui tanti volti del “modo di vita americano” e sul suo inevitabile lato oscuro, rispetto a presuntuose ricognizioni “d’autore” e a seriosi trattati. Diego Del Pozzo fa rivivere in pagine dense di annotazioni critiche le più fortunate serie televisive americane che dagli anni ’50 affollano i nostri teleschermi, rievocando protagonisti e autori e analizzando i temi che ne hanno ispirato le storie, sempre attente alla realtà e alle sue infinite sollecitazioni.

Informazioni aggiuntive