Uomo senza memoria, L’ (CD)

 30,00

Solo 1 pezzi disponibili

Categoria:
Collezionismo

Per la prima volta assoluta su disco la colonna sonora originale in stereo composta e diretta da Gianni Ferrio per ‘L’uomo senza memoria’ (Aka ‘Puzzle’- ‘L’homme sans memoire’) diretto nel 1974 da Duccio Tessari. Il M° Ferrio aveva già collaborato con il regista Tessari per i precedenti gialli ‘La morte risale a ieri sera’ (1970) (disponibile su Digitmovies CDDM039) e ‘Una farfalla con le ali insanguinate’ (1971). Questo progetto CD è possibile grazie ai master stereofonici conservati negli archivi della Rca. Il M° Ferrio ha composto un tema principale intitolato ‘Labyrinthus’ che sviluppa orchestralmente nella OST e che viene introdotto in versione vocale (con parole di Giorgio Calabrese) nei titoli di testa e ripreso alla fine nei Titoli di coda (Tr.1, Tr.19) eseguito dalla vocalist Rossella: un tema romantico, ma nostalgico che parte lento per poi svilupparsi in maniera sinfonica,liricamente, ma con vena Pop. Questo leit motiv è ripreso in chiave strumentale con numerose variazioni alternando atmosfere pacate e talvolta tra mistico e misterioso ad altre drammaticamente ritmiche con l’uso del basso elettrico, degli archi ed effetti che riportano alla memoria certe atmosfere sonore anni ’70 di Jerry Fielding e Lalo Schifrin per i film dell’Ispettore Callaghan con Clint Eastwood (Tr.2, Tr.4, Tr.5, Tr.6, Tr.7, Tr.9, Tr.11, Tr.12, Tr.14, Tr.15, Tr.16, Tr.17, Tr.18). Il lato dark della vicenda è spezzato da un motivo ritmico, estremamente felice per archi e di sapore Beat, che descrive la scena con la madre (Senta Berger) e suo figlio (Tr.3). Negli archivi abbiamo ritrovato anche il montaggio per un 45 giri, pubblicizzato nei titoli di coda del film, ma che ci risulta non essere mai stato realizzato all’epoca: la versione singolo della canzone lato A (tr.20), con una coda più sfumata rispetto alla versione film e il lato B (Tr.21), con una versione più lunga della Tr.3.

Informazioni aggiuntive