Mia moglie è una bestia

Per questa buffa storia che tratta in maniera leggera il tema dell’amore eterno, il compito della colonna sonora ricade su di un Maestro che tanto piace alla Beat Records, fine musicista Italiano con una grande esperienza nel pop e oramai navigato compositore di partiture musicali per il cinema, Bruno Zambrini.
Già presente nella nostra discografia con le belle colonne sonore di Fracchia contro Dracula, Fantozzi subisce ancora, Scuola di Ladri e Sogni Mostruosamente proibiti, il noto autore si cimenta in questa nuova avventura dando un’impronta particolarmente moderna al suo commento musicale.
Una robusta sezione ritmica fa da base per melodie dipinte sul pentagramma, con estremo gusto, in un inseguimento tra temi profusi da alcuni synth, i titoli di testa sono un vero e proprio inno elettronico al nuovo stile emergente dell’epoca dominato dai timbri elettronici. Il palato del maestro emerge in molte situazioni dove sembra di essere al cospetto di brani partoriti da una chart pop di fine anni ’80, una caleidoscopio elettrico ed eclettico che, onestamente, separato dal film ha un potenziale ed una piacevolezza dalla fruizione molto più semplice e sorprendente.
Non mancano atmosfere, temi più romantici e descrittivi ma soprattutto un grande cameo musicale di Massimo Boldi in persona, voce nei titoli di coda… ”Mia moglie è… selvatica…! Mi bacia ma… morderà!”.
Mito assoluto.

Il CD viene proposto nella serie DDJ DLX in confezione jewel case con booklet da 16 pagine, mastering di Claudio Fuiano, note di produzione di Daniele De Gemini e layout grafico a cura di Alessio Iannuzzi. Edizione limitata a 500 copie.

Informazioni aggiuntive